venerdì 31 ottobre 2014

"Extra". Têtes de Bois da meditazione*















Quando il potere se la farà sotto
E la spigola e il pescecane saranno liberi
E la maliziosa dal labbro assassino
STRAORDINARIA, STRABILIANTE, STRALUNARE
Se ne andrà via da me

Io ti rivedrò ancora
Pattinare mirabilmente
Guizzante anguilla di razza

E ti colpirò senza scompormi
Come il macellaio
Perché io vivo dentro la quarta dimensione
E tu non dici mai niente

Quando lunedì sarà domenica
E tutti i discorsi finiranno
Nell’anno ottantamila

Ah, questi trucchi imprudenti…



*Libere incursioni nello STRAORDINARIO STRABILIANTE STRALUNARE disco “extra” dei Têtes de Bois, con le scuse a Léo Ferré, Andrea Satta e Giuseppe Gennari.

PGC

Nessun commento:

Posta un commento