domenica 18 dicembre 2016

rG + 5R (MHZ)³ = ∞. Quintorigo e Roberto Gatto al CottonJazzClub di Ascoli Piceno


        Chissà cos’avranno in comune MingusHendrix Zappa, “qual è il loro massimo comun denominatore… o il minimo comune multiplo, e se hanno un denominatore comune…”: Valentino Bianchi-sax-QUINTORIGO simpaticamente s’intreccia un po’.

            Cos’hanno in comune? Probabilmente niente. O tutto. Ma cosa importa.

        Conta che rappresentano musica eccelsa. Arduo trovare di meglio nel pianeta Jazz-Rock di quel ventennio irripetibile - pure popolato di musicisti straordinari - sicuramente influenzato o dal passaggio imprevisto di una cometa (ricca di “spazzatura cosmica”…), o da una sconosciuta congiunzione astrale, oppure da un miracolo laico – quindi vero.
 
         Ma oggi, chi li conosce, chi li ri-ascolta più Mingus-Hendrix-Zappa? Chi, oggi - ma anche ieri - sa ri-suonarli decentemente? C’è una Radio, una TV, che osi riproporne qualche scheggia, macari - direbbe Camilleri - in orario impossibile? Esiste una sola scuola di musica dove li studino?   (…)

       Desolanti e facili le risposte. Con un’eccezione: QUINTORIGO e ROBERTO GATTO.
       La cui bravura potrebbe riassumersi nella seguente equazione:
        rG + 5R (MHZ)³ ∞  (*)
                 
(*) comprensibile solo a chi al COTTON LAB c’era

PGC

Nessun commento:

Posta un commento