venerdì 5 marzo 2021

Padre, Figliuolo e Spirito Santo

 
Padre, Figliuolo e Spirito Santo


Doveva essere come una operazione bancaria di “alto profilo”. Segreta. Senza nomi.
Un’anonima Trinità di Governo dalle miracolose capacità operative, per condurci – noi tapini – fuori dal Covid e verso un “Nuovo Rinascimento”, con l’eliminazione delle scorie.
Una (santissima) Trinità di Governo dall’impronta militare, finanziaria, mercantile.
Certamente un super-drago, il Padre. Ma grigio, muto, invisibile, introvabile. Dalla sua Passat dai vetri scuri, ordina dispone e decreta col solo sguardo-laser. Gli altri due sarebbero rimasti misteriosi, se del secondo non fosse scappato il nome:
Figliuolo. E si fa pure notare: veste sempre - forse anche a letto - la rutilante divisa con tonnellate di mostrine e cappello a due piani con attico e superattico.
Mentre il terzo, una vecchia conoscenza in odore di santità fin dall’era del Caimano, già delegato ovunque a produrre guasti, ufficialmente non farebbe ancora parte di questa Trinità. Dopo missioni in Marche e Umbria, ora sta provvisoriamente con un piede in Lombardia (altra Trinità, un po’ più piccola), a terremotarne la Sanità…
Forse sarà lui lo Spirito Santo. Chi altro potrebbe volar alto-altissimo sulle Regioni, con le sue astronavi…
Eccola dunque la invocata Trinità di Governo Nazionale
il PADRE che tutto sa, ordina
il FIGLIUOLO, da intemerato generale, sta zitto e obbedisce. Militarizza. 
lo SPIRITO SANTO - quello lì che dovrebbe proteggerci - delegato ai miracoli… pardon ai macelli, vedremo.     
   
 
PGC -  4 marzo 202

Nessun commento:

Posta un commento