venerdì 23 aprile 2021

UT e la "Visione" di Francesco Scarabicchi


Una grande Personalità ci ha lasciati, o per meglio dire, 
noi l'abbiamo persa e troppo presto. 
 
Per la nostra piccola rivista UT scrisse diverse poesie a tema. 
Ci teneva in considerazione e presenziò in più di una occasione. 
Mangiammo insieme dolci, pizze e parole. La sua cultura era enorme. 
Un poeta, velatamente sofferente, con un animo dolce 
e profondamente modesto, come lo è chi è davvero grande:  
Francesco Scarabicchi.

Questi i suoi versi per UT "L'Oblio", maggio 2012

LA VISIONE
(a Matteo Thun)

Se una memoria d’aria resta,
dopo tanto, non sai dire,
vetro intatto alle soglie del sonno,
immaginaria o vera dentro gli anni,
degli anni più dolente quando appare,
per poco, la visione in un frangente
che sfuma, involontaria,
sulla beltà del dono che si perde
nell’infinito anonimo del nome.

Francesco Scarabicchi
 
ndr, 22 aprile 2021


 

Nessun commento:

Posta un commento