martedì 12 luglio 2016

La "Sibilla" di Americo Marconi. Il senso, le presentazioni


Americo Marconi vive a Grottammare dinanzi alla costa. S’innamora fin da bambino dei lontani monti azzurri che scorge verso ovest, in fondo alla vallata del torrente Tesino. Diviene un appassionato alpinista e si laurea in Medicina; riesce a fondere i due aspetti quando, negli anni 90, è medico del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino.
Scrive per un’urgenza interiore. Ha pubblicato Passi Sottili con Maroni Editore nel 1996 e Centuria d’amore in sms nei caratteri di Media Print nel 2000. Dopo il Diploma alla Scuola Superiore di Filosofia Orientale e Comparativa di Rimini sistema La Montagna Infinita, un corposo testo sulle montagne sacre uscito con Pazzini Editore nel 2011.
Diviene collaboratore entusiasta della rivista UT nella sezione racconti brevi.
La Sibilla è il nuovo libro di Americo Marconi, edito da Marte Editrice ad Aprile 2016. Senza dubbio rappresenta il tentativo di mettere ordine in una letteratura sconfinata che la mitica figura della Sibilla ha generato fin dalla nascita.
Dai filosofi greci Eraclito e Platone, ai poeti romani Virgilio e Ovidio, agli autori cristiani Lattanzio e Agostino da Tagaste; fino al Medioevo con Dante Alighieri e Cecco d’Ascoli.
All’inizio del Rinascimento intorno alla Grotta del monte Sibilla, nella catena dei Sibillini, fiorirono le storie che sono sopravvissute fino ad oggi. Il Guerrino detto il Meschino che nacque dalla fantasia di Andrea da Barberino, cantastorie di Firenze, e Il Paradiso della Regina Sibilla un manoscritto di Antoine de La Sale, cavaliere in carne ed ossa di origine provenzale, che salì il monte Sibilla e trascrisse i resoconti degli abitanti.
Il testo può essere definito una guida sintetica: sia per muoversi nella abbondante produzione letteraria che per visitare i luoghi dove sono ambientati i racconti e le rappresentazioni pittoriche della misteriosa profetessa Sibilla.
In un ciclo d’incontri estivi denominati La Sibilla tra mare e monti sarà presentato il libro.
Il 3 Agosto a Grottammare Alta alle Logge Piazza Peretti, ore 21,30.
Il 16 Agosto a Foce di Montemonaco nel Centro tematico, ore 17.
Il 21 Agosto a San Benedetto del Tronto, Circolo Nautico, ore 21,30.

Giampietro De Angelis


Nessun commento:

Posta un commento