martedì 1 ottobre 2013

Uno schianto terribile e muore “Ringo”. Giuliano Gemma aveva 75 anni.

Lui non poteva morire di malattia in un letto d'ospedale. Ringo, uno dei personaggi simbolo degli spaghetti western, se n'è andato schiantandosi con l'automobile in un devastante impatto frontale. Aveva iniziato la carriera nientemeno che con Dino Risi, poi ruoli di comparsa, poi gli spaghetti western e il ruolo che lo renderà celebre in tutto il mondo: il pistolero Ringo. Ma Giuliano Gemma è stato anche Il prefetto di ferro di Squitieri, il maggiore Matis” nel Deserto dei tartari di Zurlini, Nino Peralta nell'Uomo in ginocchio di Damiani, Guido Nardoni in Speriamo che sia femmina di Monicelli, il capitano Germani in Tenebre di Dario Argento. Poi Tex, il ranger più famoso dei fumetti. Ancora una pistola, ancora un cavallo, ancora una corsa, stavolta vera, nei verdi pascoli del cielo.
M.C.

Nessun commento:

Posta un commento