giovedì 16 febbraio 2017

Gran Galà Armonie della sera dedicato a Johann Sebastian Bach Sette pianisti per sette Concerti di Bach, accompagnati da I Solisti Aquilani, al Teatro dell’Aquila di Fermo per l’evento musicale dell’anno


I tempi per l’Arte e la Musica nelle Marche, dopo le gravi calamità naturali, non sembrano dei più favorevoli e l'appuntamento inizialmente previsto per lo scorso 3 dicembre e poi rinviato a causa degli eventi sismici, è stato riprogrammato per domenica 19 febbraio, alle ore 21.00. Una grande serata al Teatro dell’Aquila di Fermo con il ritorno, per il terzo anno consecutivo, del Gran Galà armonie della sera, dedicato in questa occasione a Johann Sebastian Bach. Inserito come finestra del festival armonie della sera – Winter edition, volto a valorizzare “La Grande Musica nei teatri storici delle Marche” per affiancare il celebre omonimo festival estivo giunto alla tredicesima edizione ed attento a valorizzare, con i concerti di musica da camera, alcuni tra i più suggestivi luoghi delle Marche. Un modo per far meglio conoscere anche i magnifici teatri marchigiani e la Grande Musica. Un'arte che a quanto pare spaventa ancora molti giovani e non nella nostra regione che pur ha dato i natali ad alcuni tra i più grandi compositori degli ultimi tre secoli.
La serata fermana, ideata dal pianista e direttore artistico Marco Sollini, prevede l’esecuzione integrale dei Concerti per tastiera e orchestra di Bach con la prestigiosa collaborazione dell’Accademia Pianistica Internazionale “Incontri col Maestro” di Imola, istituzione del settore tra le più accreditate a livello mondiale.


I tre giovanissimi pianisti allievi dell’Accademia di Imola Federico Ercoli, Nicola Losito (vincitore, tra l’altro, del Concorso “Coppa Pianisti” di Osimo del 2015) e Francesco Grano affiancheranno quattro pianisti marchigiani dalla consolidata carriera quali Cecilia Airaghi, Gianluca Luisi (vincitore del Concorso Bach di Saarbrucken nel 2001), Salvatore Barbatano e Marco Sollini che aprirà la maratona” bachiana col celebre Concerto in re minore BWV 1052; il duo Sollini-Barbatano aveva già nel 2009 dedicato un CD all’incisione integrale dei Concerti di Bach per due tastiere e orchestra, pubblicato dalla rivista “Amadeus.
Al Teatro dell’Aquila di Fermo si succederanno uno dopo l’altro sette pianisti per due ore di musica che vedrà, ad accompagnare i pianisti solisti, la celebre orchestra da camera de I Solisti Aquilani, diretta in questa occasione dalla marchigiana Cinzia Pennesi.
Un’opportunità unica per ascoltare tutti in una volta i Concerti bachiani, summa dell’arte compositiva classico-barocca, musica davvero immensa e la cui profondità si rivela terapeutica e tranquillizzante, note celestiali che guardano al supremo, per apprezzare la bellezza di un teatro storico dalla magnifica acustica.
Iniziate le prevendite, presso la biglietteria del Teatro dell’Aquila a Fermo, per quello che si preannuncia davvero come l’evento musicale dell’anno nella provincia fermana e non solo. Una serata che richiede molti sforzi all’Associazione Marche Musica che organizza il concerto, in collaborazione con il Comune di Fermo, e che non mancherà di richiamare estimatori da tutta la regione.

Nessun commento:

Posta un commento